calog

facebook
youtube
instagram

CONTATTI

Croce Azzurra Ospedale Veterinario
Piazzale Cina, 68/72 (Eur Torrino) – 00144 – Roma
Tel. +39 06 52 20 0364 / +39 06 52 03 724
info@ospedalecroceazzurra.it 

Medicina interna

L’ Ospedale Veterinario Croce Azzurra è una struttura aperta H24 che  fornisce un servizio di medicina generale e medicina interna specialistica dalle ore 10:00 alle ore 19:00 previo appuntamento con il personale medico.

image-847

Privacy Policy e Cookie Policy

Il servizio di medicina generale ha come obiettivo quello di prendersi cura dei vostri animali sin dai primi mesi di vita, provvedendo alla pianificazione di un corretto programma vaccinale secondo le più moderne linee guida, programmando delle visite periodiche di controllo e fornendo tutte le informazioni necessarie per una gestione ottimale del vostro amico.  Il medico generico è un elemento chiave all’interno di una grande struttura, rappresentando la figura “familiare” sia per il proprietario, che si avvarrà di quest’ultimo come punto di riferimento, che per il paziente che imparerà ad avere fiducia in un volto amico.  Non meno importante è il suo valore dal punto di vista sanitario, sarà infatti il medico generico ad identificare, attraverso le visite routinarie, eventuali processi patologici ed a trattarli direttamente o a riferirli ad un collega specialista.  

In cosa consiste una prima visita per il cucciolo? 
Quando è necessario sottoporre il cane/gatto ad un controllo routinario? 
 Quando si rende necessaria una valutazione da parte del medico internista?

 

WEBIDOO-LOGOFOOTER

Farmed by WEBIDOO

In cosa consiste una prima visita per il cucciolo?
La prima visita è un momento importante nel quale si genera il primo confronto tra medico proprietario e paziente, e fornisce le basi per una solida complicità nel futuro. Durante la prima visita il medico eseguirà una valutazione clinica completa, raccoglierà i dati forniti dal proprietario (per questo motivo è bene tenere il cucciolo in casa almeno 2 o 3 giorni prima della visita medica), eseguirà, se presente, o richiederà un esame delle feci per escludere la presenza di parassiti intestinali ed infine stilerà un programma vaccinale idoneo al paziente in esame. Sarà inoltre il medico curante a programmare ed applicare il microchip per l’iscrizione all’anagrafe canina nazionale (obbligatoria nel caso del cane e facoltativa ma consigliata nel caso del gatto). 

In cosa consiste una prima visita per il cucciolo?
La prima visita è un momento importante nel quale si genera il primo confronto tra medico proprietario e paziente, e fornisce le basi per una solida complicità nel futuro. Durante la prima visita il medico eseguirà una valutazione clinica completa, raccoglierà i dati forniti dal proprietario (per questo motivo è bene tenere il cucciolo in casa almeno 2 o 3 giorni prima della visita medica), eseguirà, se presente, o richiederà un esame delle feci per escludere la presenza di parassiti intestinali ed infine stilerà un programma vaccinale idoneo al paziente in esame. Sarà inoltre il medico curante a programmare ed applicare il microchip per l’iscrizione all’anagrafe canina nazionale (obbligatoria nel caso del cane e facoltativa ma consigliata nel caso del gatto). 

image-78

Quando è necessario sottoporre il cane/gatto ad un controllo routinario?
 In linea generale si consiglia di sottoporre il proprio animale ad una visita annuale nel caso si tratti di un giovane adulto e semestrale qualora si tratti di un anziano, ma sarà il medico curante a valutare quale sia l’intervallo temporale più idoneo per il singolo animale. Durante questi incontri periodici, il medico valuterà se associare alla visita clinica degli esami collaterali quali un check-up ematologico ed urinario (emocromo, biochimico, elettroforesi ed esame delle urine), un’ecografia addominale ed eventuale controllo sierologico per le più comuni malattie infettive: nel cane ricordiamo principalmente la Leishmaniosi, una malattia protozoaria trasmessa da un vettore biologico chiamato pappatacio ed  Erlichiosi, Anaplasmosi, Babesiosi e Borreliosi che sono invece malattie infettive batteriche, trasmesse da artropodi (zecche). Nel gatto ricordiamo principalmente la leucemia felina (FeLV) e l’immunodeficienza felina (FIV), malattie infettive virali contagiose, che possono essere contratte attraverso il contatto diretto di un soggetto sano con un soggetto infetto oppure tramite trasmissione transplacentare dalla madre infetta ai gattini durante la gravidanza. 
Un corretto programma sanitario consente di fare prevenzione e di poter effettuare una diagnosi precoce di eventuali patologie tipiche del paziente geriatrico quali nefropatie, endocrinopatie (es. sindrome di Cushing, diabete mellito), cardiopatie, neoplasie, artropatie.Mediante un approccio orientato al problema ed una medicina basata sull’evidenza (EBM)  i nostri medici potranno poi indirizzare il paziente ad eventuali valutazioni specialistiche.

Quando si rende necessaria una valutazione da parte del medico internista?
 

La medicina interna è una branca specialistica che studia organi ed apparati interni ed i loro rapporti funzionali. Il medico internista ha il compito di occuparsi di tutte quelle patologie complesse inerenti ad uno o più apparati contemporaneamente (co-morbilità) estrinsecando una spiccata capacità interdisciplinare. 


La visita internistica consta di un’accurata valutazione clinica, spesso associata ad approfondimenti collaterali quali esami di laboratorio ed indagini di diagnostica strumentale (ecografia, radiologia, diagnostica per immagini avanzata, ecc). 
 

image-281
Create Website | Free and Easy Website Builder